Cucine monoblocco: la soluzione per arredare spazi piccoli

HomeBlogCucineCucine monoblocco: la soluzione per arredare spazi piccoli

Le cucine monoblocco, conosciute anche come mini cucine, sono la soluzione ideale per un monolocale, per la casa delle vacanze, per l’ufficio oppure per un appartamento di studenti: insomma, se c’è poco spazio a disposizione e se si desidera creare una zona cottura poco vistosa, o addirittura invisibile, la cucina monoblocco è quello che fa per noi. Ne esistono di diverse misure, a vista oppure a scomparsa, essenziali e dotate di tutto il minimo indispensabile e in alcuni casi persino di qualche extra come la lavastoviglie.

Ma cos’è esattamente una cucina monoblocco e perché si differenzia da quelle tradizionali componibili? È possibile personalizzarla con elettrodomestici e colori?

 

Cos’è una cucina monoblocco?

Generalmente, le cucine monoblocco sono strutturate per contenere in un’unica pila di armadiature e ante tutti gli elementi necessari ad una zona cottura tradizionale: troveremo quindi un piano di lavoro più o meno ampio, sportelli e cassetti dove contenere il cibo, un piano cottura, un lavello, un frigorifero, di solito sottotop, e una cappa.

Esistono sia modelli completamente a vista che modelli a scomparsa, che sono i più apprezzati perché consentono, con un semplice gesto, di nascondere la zona cottura: i sistemi per richiudere una cucina monoblocco sono ad ante, per richiudere tutto proprio come se fosse un armadio, oppure con una serrandina. Una volta scelto il modello e verificato lo spazio a disposizione, è il momento di pensare all’estetica.

Cucine monoblocco: la soluzione per arredare spazi piccoli

Cucine monoblocco: design ed elettrodomestici

Elettrodomestici per cucine monoblocco
Non si tratta solo di una soluzione funzionale e versatile, anche l’estetica e la tecnologia giocano un ruolo importante.
Accanto a modelli essenziali e semplici, ce ne sono altri dove il design e la bellezza diventano una variabile importante: a seconda della cucina scelta, è possibile personalizzare le finiture in base allo stile della stanza: frassinato bianco, larice sbiancato, wengé o quercia grigia sono solo alcune delle opzioni disponibili tra cui scegliere. In alcuni casi si possono persino mixare due colori diversi per dare una personalità originale alla struttura. Al di là delle molte personalizzazioni possibili, è importante assicurarsi che si tratti di materiali resistenti, solidi e di buona qualità, meglio se antigraffio e idrorepellenti.

Un altro errore che si commette spesso quando si pensa alle cucine monoblocco è che si debba per forza optare per elettrodomestici di bassa qualità. In realtà, i modelli più avanzati contengono elettrodomestici compatti di ultima generazione, spesso a risparmio energetico, ed è possibile scegliere tra piano di cottura a gas, elettrico oppure a induzione, a seconda delle esigenze e delle possibilità. Ovviamente, al crescere delle dimensioni, cresce anche il numero di componenti che si possono aggiungere: lavastoviglie, forno a microonde, lavello con gocciolatoio, frigorifero e forno, in una cucina monoblocco da 286 cm potete inserire tutto questo, senza rimpiangere le cucine tradizionali e avendo tutti i vantaggi di una soluzione compatta e invisibile.

Scegli una cucina monoblocco di Soluzioni Salvaspazio!
Categorie:Cucine

Ti potrebbero interessare anche...