Ora puoi acquistare pagando tutto online in comode rate con finanziamento Agos

Letto matrimoniale a scomparsa: come scegliere quello giusto

HomeBlogDormire BeneLetto matrimoniale a scomparsa: come scegliere quello giusto

Quando c’è bisogno di fare spazio in casa o di crearne di nuovo dove non ce n’è abbastanza, un letto matrimoniale a scomparsa rappresenta la soluzione ideale: con un semplice gesto, avrete a disposizione un letto comodo e direte addio a qualsiasi ingombro extra, guadagnando ogni centimetro. Un problema molto comune nelle abitazioni di oggi, specialmente negli appartamenti di città, è proprio quello che le stanze hanno dimensioni molto contenute: se un letto matrimoniale classico è troppo ingombrante per stare in camera da letto insieme all’armadio, il cassettone e gli altri mobili, la soluzione è un modello a scomparsa, da aprire al bisogno e richiudere durante la giornata. Ecco come scegliere quello giusto.

Letto matrimoniale a scomparsa orizzontale o verticale?

La prima grande distinzione da fare riguarda il meccanismo di apertura e chiusura del letto matrimoniale a scomparsa.

  • Letti a scomparsa verticali. Alti e compatti, hanno una profondità ridotta e sembrano in tutto e per tutto degli armadi; per aprirli, non si deve fare altro che tirare verso il basso il frontale e accompagnarlo lentamente fino a terra. Ci sono anche modelli con apertura assistita, rallentata e ammortizzata, dove la rete scende da sola lentamente. Sono la tipologia più diffusa e richiesta attualmente.
  • Letti a scomparsa orizzontali. In questo caso, il letto è disposto appunto in orizzontale e per tirarlo fuori basta tirarlo verso di noi. Larghi ma dall’altezza ridotta, sono perfetti in quelle situazioni in cui si desidera sfruttare la parete in altezza, per appendere mensole, pensili contenitori oppure decorazioni come quadri e specchi.

Qualsiasi meccanismo di apertura scegliate, è sufficiente un semplice gesto per trovarsi un letto matrimoniale comodo e già pronto per essere utilizzato, con lenzuola, cuscini e coperte al loro posto.

Letto matrimoniale a scomparsa: come scegliere quello giusto

Letti matrimoniali a scomparsa multifunzione

Anche se siamo abituati a pensare ai letti a scomparsa come a degli armadi che, all’occorrenza, si trasformano in letto, in commercio oggi si trovano tantissime altre soluzioni multifunzionali, per ottimizzare ancora meglio lo spazio disponibile. Ecco qualche idea, per la camera da letto, il soggiorno o lo studio.

  • Letti a scomparsa con tavolo integrato. Se vivete in un monolocale, questa è un’ottima soluzione: un mobile con letto nascosto che, durante il giorno, funge da tavolo da pranzo.
  • Letti a scomparsa con scrivania integrata. Potete utilizzarli per creare un angolo studio in camera da letto oppure per la cameretta dei bambini.
  • Letti a scomparsa con mensole. Ci sono poi i modelli più semplici, dotati di una o più mensole che possono rivelarsi utilissime per appoggiare libri, soprammobili e altri oggetti.
  • Letti a scomparsa con divano. Ideali per un monolocale dove non c’è abbastanza spazio per un divano, con questa soluzione potrete avere una splendida zona living di giorno e un comodo letto matrimoniale di notte.

Hai ancora dubbi su come scegliere il letto matrimoniale a scomparsa perfetto per te?

Contattaci per ricevere i nostri consigli!

Contattaci ora
Categorie:Dormire Bene

Ti potrebbero interessare anche...