Luglio è il mese delle cucine a scomparsa. Approfitta degli sconti fino al 16%!Scoprile Ora
Non hai trovato l'offerta che desideravi? Anche gli altri prodotti hanno prezzi eccezionali! Scopri tutta la collezione

Consulenza sullo spazio

Forse ti stupirà il modo in cui con dei complementi di arredo scelti con cura e intelligenza, potrai modificare radicalmente l’uso dello spazio a tua disposizione. La nostra collezione di mobili salvaspazio è concepita per questo: aiutarti a migliorare e rendere più gradevole il modo in cui vivi casa tua.

Come scegliere il tuo letto a scomparsa

Il primo passo per selezionare il letto giusto per te è di decidere quante persone dovranno dormirci. Parti da quante persone, in che stanza vuoi metterlo e cosa ci devi fare oltre a dormire in quella stanza.

letto a scomparsa per 1 persona – 90 e 120 verticale, 90 e 120 orizzontale

letto a scomparsa per 1 persona o 2 in modo saltuario – 120 verticale, 120 orizzontale

letto a scomparsa per 2 persone – 140 e 160 verticale, 140 e 160 orizzontale

Alcune informazioni per scegliere al meglio

  • Quando progetti la tua stanza e la distribuzione dei tuoi mobili, valuta sempre che lo spazio tra il letto aperto e un altro ingombro sia almeno di 35 cm per poter agevolmente muoversi intorno o rifare il letto.
  • Se stai scegliendo un letto per fare dormire una persona sola, considera oltre al classico letto singolo da 90 anche l’opzione da 120 cm, cioè una piazza e mezza. Non solo ne guadagnerà in comodità la persona che ci dormirà abitualmente, ma in situazioni particolari si avrà a disposizione lo spazio per far dormire un bambino o una persona in più.
  • Se le persone da accomodare sono due e vuoi avere più spazio a disposizione nella tua stanza una soluzione potrebbe essere anche il letto matrimoniale 140: questa dimensione si chiama 2 piazze francese, proprio perché lì dove le stanze sono molto piccole è considerato lo standard, quella che trovi in tutte le case, quindi adatta ad un uso continuativo per due persone.
  • Hai bisogno di aggiungere un letto ad uno spazio lungo e stretto, sia esso una stanza od un corridoio? Il letto orizzontale è la giusta soluzione tutte le volte in cui ci sono problemi di profondità, o hai a disposizione un’altezza limitata: 90 una piazza, 120 una piazza e mezza o 140 matrimoniale due piazze francese. Molto posto in poco spazio.
  • Vorresti che il tuo soggiorno funzionasse anche come camera da letto? Opta per un letto a scomparsa con divano invece per il classico divano letto. La qualità di dormita è tutta un’altra cosa, è pari a quella di un letto tradizionale, e potrai utilizzarlo anche per il relax o ricevere i tuoi ospiti.
  • Se stai cercando un letto a scomparsa per utilizzare il tuo studio anche come camera da letto, su SoluzioniSalvaSpazio.it trovi il letto con scrittoio in due modelli. Unendo scrittoio e letto in un unico mobile guadagni il doppio dello spazio!
  • Con il letto a scomparsa con tavolo, dopo aver mangiato potrai trasformare in un istante il tuo ambiente living in una confortevole camera da letto. In più, i nostri letti hanno un meccanismo basculante che mantiene il piano sempre in posizione orizzontale: il tavolo si ripiega da sé e tu non dovrai preoccuparti di togliere un centrotavola o qualche altro oggetto prima di aprire il letto.
  • Se il letto con divano va inserito in una struttura ricettiva, ti consigliamo di optare per il modello con divano automatico, che richiede meno nozioni sull’utilizzo, riducendo il rischio di rotture dovute ad imperizia.

 

Come scegliere la tua cucina

Le cucine a scomparsa e le cucine monoblocco rappresentano la soluzione ideale per case vacanza, strutture ricettive, studi professionali e piccoli monolocali: sono sempre di facile collocazione, e nei modelli a scomparsa, con pochi movimenti, l’eventuale disordine della cucina lascerà posto ad un bel mobile contenitore.

Le finiture che vi proponiamo per le cucine a scomparsa sono particolarmente eleganti e raffinate, proprio per permettervi di integrarle negli arredi creando ambienti estremamente funzionali e piacevoli.

Qui di seguito vi proponiamo una guida per scegliere la cucina più indicata alle vostre necessità e agli spazi a vostra disposizione.

Chiusura a serrandina

È la perfetta sintesi tra modernità e praticità, grazie alla totale assenza di ingombro laterale; è infatti la soluzione indicata per l’inserimento in una nicchia, tra 2 armadiature o a fianco di un letto a scomparsa. Inoltre permette di celare alla vista le quotidiane operazioni di cucina con il semplice gesto di una mano.

Chiusura con ante

La scelta ricade su una cucina monoblocco a scomparsa con ante ogni qualvolta la necessità principale è quella di avvalersi delle funzioni cucina con la massima discrezione. Uno studio professionale, un ufficio, un piccolo monolocale da adibire anche a living o a camera da letto… Le situazioni possono essere molteplici, e una cucina con ante a scomparsa si trasforma con la massima semplicità in una armadiatura elegante e ben integrata negli arredi, occultando tutte le operazioni di preparazione dei cibi.

Cucine con zona lavoro a vista

Non sempre è necessario nascondere il piano di lavoro della cucina, a volte serve soltanto inserire in un ambiente una cucina compatta in modo da trasformare l’utilizzo dello spazio a seconda delle necessità.
Ad esempio nel living di una casa al mare o nei monolocali di città, le cucine a vista monoblocco sono la soluzione per risolvere in poco spazio e con una gradevole estetica l’aspetto della preparazione dei cibi.

Scelta del tipo di piano cottura

  • Cottura a gas: Il piano cottura tradizionale, adatto alla preparazione dei cibi secondo la classica cucina italiana. Una scelta che consente risparmi sia nell’acquisto che nei costi di gestione, e che funziona anche con una semplice bombola.
  • Piano a piastre elettriche: Il piano cottura elettrico è da preferire nelle situazioni in cui manchi l’allaccio del gas o si voglia ottimizzare la messa a norma dell’ambiente, e si preferisca optare per un articolo competitivo dal punto di vista del prezzo d’acquisto.
  • Piano ad induzione: Indicato in quei casi in cui manchi l’allaccio del gas o si voglia ottimizzare la messa a norma dell’ambiente. Il piano ad induzione si distingue dal normale piano elettrico per il design essenziale e per l’elevata sicurezza: infatti, grazie alle sue caratteristiche tecniche, rimane freddo anche quando è acceso e non provoca ustioni qualora venisse toccato accidentalmente, o venissero lasciati sopra degli oggetti. Il piano ad induzione riduce i tempi di cottura e con la sua superficie liscia e piana semplifica le operazioni di pulizia. L’insieme di queste caratteristiche lo rendono la scelta ideale per le cucine a scomparsa da inserire in strutture ricettive.

 

Se hai ancora domande o dubbi scrivici, mandandoci una piantina della tua stanza completa di dimensioni, il numero di persone che devi accomodare e la funzione alla quale destini la stanza durante il giorno. Ti invieremo una nostra consulenza sulle possibili soluzioni che potrai adottare.