Come arredare una camera con letto singolo a scomparsa

HomeBlogLetti a ScomparsaCome arredare una camera con letto singolo a scomparsa

Quando si tratta di arredare camere da letto in piccoli appartamenti, diventa essenziale seguire alcuni accorgimenti che consentano di sfruttare al meglio gli spazi pur mantenendo l’ambiente più funzionale e confortevole possibile.
Vediamo insieme come sfruttare un letto singolo a scomparsa per arredare camerette, monolocali e camere multifunzionali.

Camerette dei più piccoli: letto singolo a scomparsa con scrivania

I bambini, si sa, sono alla continua scoperta del mondo e lo spazio non è mai abbastanza per permettergli di liberare la fantasia, soprattutto se la cameretta dei più piccini è particolarmente piccola o sviluppata in lunghezza, restringendo di molto il loro campo d’azione.

In questi casi, un letto singolo a scomparsa orizzontale con scrivania potrebbe essere la soluzione ideale per arredare una stanza a misura di bambino: di giorno, occupa pochissimo spazio e fornisce all’occorrenza un’ampia scrivania richiudibile, per risparmiare ulteriore spazio nella camera e lasciare il posto all’attività preferita dai bambini, il gioco; di notte, invece, diventa un comodo letto che non ha nulla da invidiare ai letti tradizionali, facilmente apribile e richiudibile anche da un bambino o un ragazzo, e che può essere lasciato con le coperte rifatte già pronte, per essere sempre pronto all’uso.
Basterà aggiungere un armadio a muro e una libreria ad angolo, oppure un comò con sopra qualche scaffale per completare l’arredo senza dover rinunciare a nulla.

 

Monolocali: divano letto singolo o letto singolo con armadio

Diciamocelo, vivere in un monolocale non è per niente semplice, soprattutto se non si sa come sfruttare il potenziale di ogni singolo metro quadro a nostra disposizione.
Scegliere i mobili giusti è indispensabile se si vuole avere una casa all’apparenza più spaziosa e accogliente, senza però rinunciare a tutto ciò di cui abbiamo bisogno.
La parola d’ordine, quindi, è multifunzionale: pochi mobili, che occupino lo spazio strettamente necessario e che possano assolvere a diverse funzioni. Ciò che occupa più spazio nei monolocali, solitamente, è il letto; se si vive da soli, una valida alternativa al classico letto sono sicuramente il letto singolo con l’armadio sotto o il divano letto singolo con contenitore, in base a quale tipo di soluzione può esserci più utile di giorno: un comodo divano con un piccolo vano contenitore oppure un armadio più spazioso.
Basterà completare l’arredo con una cucina a scomparsa, un tavolo richiudibile, una tv a muro e una libreria ad angolo ed ecco che non dovrai più rinunciare a nulla e il tuo piccolo monolocale esprimerà tutto il suo potenziale! Attenzione però a non commettere alcuni errori.

Coma sfruttare lo studio per la camera degli ospiti

Può capitare di dover ospitare amici e parenti, ma di non avere abbastanza stanze in casa per poterne adibire una a camera per gli ospiti.
Se si ha a disposizione una camera dove solitamente studiano i bambini oppure uno studio personale dove lavorare, si può pensare di creare una camera multifunzionale sfruttando i letti singoli a scomparsa con scrivania: in questo modo tu e i tuoi bambini potrete avere un pratico studio dove studiare e lavorare, senza però rinunciare ad ospitare amici e parenti, all’occorrenza.

Contattaci ora!

Ti potrebbero interessare anche...